Social Network_Facebook Social Network_You Tube Social Network_Twitter Equilibrium su Google Plus

ANAB (Associazione Nazionale Architettura Bioecologica) ed Equilibrium a Klimahouse 2013

CONVEGNO “COSTRUIRE NESSI E FILIERE FRA VERDE –TERRITORIO -

ENERGIA ED ACQUA”
KLIMAHOUSE 2013 (Bolzano)

Sala LATEMAR – Sabato 26.01.2013 - ore 15.30-17.00
Paolo Ronchetti, general manager di Equilibrium, interverrà sul tema “Neo-edilizia e rigenerazione con la canapa”, al convegno organizzato da ANAB.

Perché bisogna costruire nuovi “nessi e filiere”?

Acqua, aria, terra, fuoco ed etere: i cinque elementi costituenti la realtà o mattoni dell’Universo – come avrebbe detto Platone, potendo essere ispirato dalla Badessa Hildegarda von Bingen – sono ormai tutti a rischio di non-rinnovabilità nel terzo Millennio.
I nuovi limiti dello sviluppo stanno facendo avvicinare alla soglia limite molte risorse il cui pericolo di esaurimento prima era del tutto impensabile, come il fosforo, l’azoto, il silicio e molte altre. Lo shock petrolifero che aveva chiuso il secondo millennio ha già ora lasciato il posto allo shock idrico e sta per far posto ad inediti scenari di sviluppo che dovranno far cambiare tutti i registri, le piattaforme e le tecniche necessarie alla crescita della nostra società, ora eminentemente urbana e non-sostenibile.Ma concettualmente si è compreso che c’è anche un altro fattore. Le crisi acquisiscono sempre un carattere multisettoriale e la crisi dell’acqua è allo stesso tempo inscindibilmente crisi energetica e crisi del cibo. Si è materializzato un nuovo “nesso”, quello che dal 2011 a Bonn è stato chiamato il W.E.F. NEXUS (il Nesso fra Acqua, Energia e Cibo). Le Acque per essere salvate dovranno essere progettate inserendole nei nessi virtuosi delle nuove energie e della produzione di cibo, avendo come base l’instabilità e le forti fluttuazioni provocate da tutta una serie di eventi estremi radicati nel Cambio Climatico.

Perché la bioedilizia?

Nelle specifico campo delle costruzioni viene impiegato tra il 15 ed il 20 % delle risorse idriche nazionali. Ma ciò che più importa è che l’impatto delle acque urbane pesa negativamente,  per circa il 90%, sulla qualità delle acque scaricate nei nostri mari.

Il Settore delle Costruzioni ha un forte impatto sull’ambiente:

– il 40% del consumo di energia
– il 40% dell’emissione di anidride carbonica
– il 30% del consumo di risorse naturali
– il 30% della produzione di rifiuti
– il 20% del consumo di acqua

Leggi il programma dettagliato del convegno [PDF]

Maggiori informazioni sulla bioedilizia in canapa e calce: http://www.equilibrium-bioedilizia.it

 

Equilibrium‘s insight:
Equilibrium sarà a Klimahouse insieme ad ANAB e Paolo Ronchetti, general manager di Equilibrium è relatore al convegno “Costruire nessi e filiere fra verde – territorio – energia e acqua” http://www.anab.it/documento/download/id/52/Convegno_ANAB_Klimahouse_2013.pdf 

Fonte: www.anab.it