Social Network_Facebook Social Network_You Tube Social Network_Twitter Equilibrium su Google Plus

Audizioni sulla filiera della canapa - La posizione dell'IHBA

Paolo Ronchetti, rappresentante della IHBA, associazione per la canapa in edilizia

Mercoledì 8 ottobre si sono tenute presso la Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati le audizioni informali nell’ambito dell’esame delle abbinate proposte di legge Lupo, Zaccagnini e Oliverio, recanti disposizioni per la promozione della coltivazione della filiera agroindustriale della canapa.
Paolo Ronchetti, general manager di Equilibrium, ha preso parte alle audizioni come rappresentante della IHBA, l'International Hemp Building Association, un’organizzazione che raccoglie 150 membri in 25 paesi nel mondo e che attraverso convegni ed eventi formativi, promuove l’impiego di biocompositi a base di canapa industriale nel settore edile.

Queste le misure che l'IHBA ritiene opportuno introdurre al fine di promuovere lo sviluppo della canapa industriale nel settore edile:

  • Introduzione di standard dimensionali e qualitativi e forme di tracciabilità per la componente canapulo come già succede nel settore edile per tutte le tipologie di inerti minerali;
  • Premialità, incentivi specifici e detrazioni fiscali in caso di riqualificazione energetica quando i materiali impiegati nell'involucro edilizio provengono dalla coltivazione di piante annuali;
  • Creazione di un’atmosfera di fiducia tra gli imprenditori agricoltori permettendo loro di dialogare con sportelli regionali piuttosto che con le forze dell’ordine come se stessero occupandosi di qualcosa di illegale e/o pericoloso;
  • Incentivazione e promozione di modelli cooperativi tra gli agricoltori e l’industria che impiega e trasforma i derivati della canapa industriale in prodotti finiti;
  • Definizione del limite di THC all’1% per differenziare la canapa per uso industriale da altre tipologie;
  • Stanziamento di contributi in conto capitale e conto impianti in forma e quantità idonea ad accelerare lo sviluppo e l’innovazione della filiera agroindustriale.